menu di scelta rapida

background image

torna al menu di scelta rapida

torna al menu di scelta rapida

News

giovedì 27 luglio 2017

La Green Economy nel Lazio ad Expo 2017 - Presentazione del volume sulla presenza della Regione Lazio ad Astana

Biblioteca Nazionale della Repubblica del Kazakhstan - Astana - Dostyk, 11 - Venerdì 28 luglio - ore 17.00
La Green Economy nel Lazio ad Expo 2017 - Presentazione del volume sulla presenza della Regione Lazio ad Astana

Immaginare e progettare oggi ciò che sarà necessario per il benessere dell’intera umanità e la salvaguardia del Pianeta nel quale viviamo significa rendere le nostre vite compatibili con i limiti delle risorse disponibili, conciliando i cicli di riproduzione delle materie prime rinnovabili, l’uso intelligente e il recupero delle materie prime non rinnovabili e, cosa fondamentale, scoprire un modo diverso e compatibile per la produzione dell’energia di cui abbiamo bisogno per la nostra vita.

È su queste basi che la politica della giunta regionale del Lazio, cominciando dalla vision contenuta nelle “Linee d’indirizzo” ha fatto propria la strategia dell’Unione Europea “per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva” (“Europa 2020”), individuando una serie di azioni orientate alla sostenibilità ambientale economica e sociale (gestione delle risorse, rafforzamento dei servizi e delle opportunità occupazionali, ecc.), per lo sviluppo di una economia basata sulla conoscenza e sull'innovazione, più efficiente e competitiva che sappia favorire la coesione sociale e territoriale. Oltre a ciò, in ottemperanza a quanto previsto dalla Commissione Europea, la Regione ha elaborato la propria Smart Specialisation Strategy (S3) che, attraverso un ampio coinvolgimento degli stakeholder del territorio, ha individuato gli ambiti tematici maggiormente “sfidanti” in termini di sostenibilità e riposizionamento competitivo del territorio.

Tra le azioni più importanti previste dalla Giunta vi sono quelle che riguardano in particolare lo sviluppo sostenibile, la tutela delle risorse e l’Energia, declinate nelle diverse forme di uso e di produzione, nonché di valutazione degli impatti che tali forme hanno sul territorio; a titolo esemplificativo, si pensi soltanto al redigendo PER, Piano Energetico Regionale, al PAR GPP (Piano Regionale per il Green Public Procurement), al PRQA (Piano Regionale Qualità dell’Aria), al PTPR Piano Paesaggistico Regionale, che indica le misure di tutela da adottare  per l’installazione di FER, agli obiettivi tematici dei Fondi SIE 2014-2020, che hanno individuato nella Ricerca e innovazione, nella Sostenibilità energetica e mobilità, oltre che nella Competitività dei sistemi produttivi e nel superamento del gap tecnologico (Lazio Digitale) i settori prioritari d’investimento dove vengono concentrate importanti risorse del FESR e del FEASR.

Quindi, oltre a finanziare interventi diretti (come ad esempio la Call for proposal “Energia sostenibile 2.0"), la Regione Lazio ha voluto fortemente che la ricerca e l’innovazione diventassero le principali leve competitive, coinvolgendo soprattutto i giovani (start up) e rafforzando il collegamento e la cooperazione tra dipartimenti universitari, centri di ricerca e imprese.

Programma:

Saluti

Stefano Ravagnan, Ambasciatore d'Italia in Kazakhstan

Aliya Kozhabekova, Deputy Director National Academic Library della Republica del Kazakhstan

 

Quirino Briganti, Coordinatore Regione Lazio EXPO ASTANA 2017

 

Conclusioni

Daniele Leodori, Presidente del Consiglio Regionale del Lazio  

Scarica la rassegna stampa

Guarda il servizio di Astana Tv

Guarda il servizio di Kazakhstan Tv